Antonio Dikele Distefano: dal libro alla serie su Netflix

a cura di Redazione Oscar

Dopo Non ho mai avuto la mia età,
Antonio Dikele Distefano approda su Netflix


Antonio Dikele Distefano, scrittore italiano di origini angolane che ha già pubblicato con Mondadori bestseller come Fuori piove, dentro pure, passo a prenderti?, Prima o poi ci abbracceremoChi sta male non lo dicee Non ho mai avuto la mia etàdiventerà l'autore di una nuova serie TV Netflix intitolata Zero la cui uscita è prevista per il 2020 (produzione di Fabula Pictures).

L'idea della serie deriva dal suo ultimo romanzo Non ho mai avuto la mia età (Premio Fiesole 2018 e Premio Mare di Libri 2019) che racconta la storia di Zero, un ragazzo cresciuto in una famiglia difficile, ai margini della città e che si è sempre sentito diverso da tutti gli altri, soprattutto per una spiccata sensibilità che lo fa andare oltre le apparenze.
Il romanzo ripercorre la sua crescita, dai 7 ai 18 anni, in un crescendo emozionante di esperienze, dolori e riflessioni. La maturazione di Zero racconta quella di tanti giovani che vivono l'esperienza sociale del ghetto anche laddove un vero e proprio ghetto non c'è, che si rifugiano nel rap come forma di espressione più vera (l'autore è un appassionato di musica rap e ha composto alcuni brani sotto lo pseudonimo di "Nashy").
Ragazzi che nel gruppo spesso cercano una risposta a un'identità non semplice da costruire.

Antonio Dikele Distefano:
"una serie corale che racconti il mio mondo"


Ispirata alla storia del romanzo, Zero sarà una narrazione corale costruita sulla raccolta di testimonianze reali di ragazzi italiani di origine straniera cresciuti insieme all'autore o in contesti simili.
Avrà un focus particolare sugli scenari di periferia che non vengono spesso rappresentati, come ha raccontato anche Felipe Tewes, Director International Originals di Netflix, e una colonna sonora dal sapore rap, "perché il rap è la lingua della nostra epoca, è capace di raccontare mondi che la gente non vede", ha raccontato Antonio Dikele Distefano.
Come Zero, anche questi giovani possono essere i supereroi in un'Italia che troppo spesso si dimentica che essere italiani non è un merito ma un diritto.

Il promo originale Netflix di Antonio Dikele Distefano

Non ho mai avuto la mia età

Antonio Distefano

Questa è la storia di un ragazzo che non ha mai avuto la sua età. Non ha mai avuto neanche un nome, non ha mai avuto nulla.

I suoi anni, dai 7 ai 18, scandiscono i capitoli del romanzo: anni duri, che sanno di povertà e periferia, con la consapevolezza che l'unico modo per salvarsi è andare via… Distefano racconta la storia di un ragazzo, e dei tanti come lui, alle prese ogni giorno con un ...

Scopri di più


Proprio questo è il punto. Spesso la realtà è diversa da come ognuno se la rappresenta: «Voglio raccontare un mondo che non vediamo.
La televisione, ma anche le canzoni dei cantautori, parlano di un mondo ideale, che non esiste.
Per questo motivo i ragazzi di oggi ascoltano il rap, perché coglie l’essenza di una realtà che i media tradizionali non vedono. Io sono cresciuto in Italia e posso dirlo: qui non ci sono ghetti, non esistono grossi gruppi etnici isolati, ma persone di origini diverse e comunità che si mescolano.


(Antonio Dikele Distefano
Corriere della Sera, 9 luglio 2019)