A Luca Crescenzi la Thomas Mann Medaille

a cura di Redazione Oscar

Luca Crescenzi è il primo studioso non tedesco a ricevere la prestigiosa Thomas-Mann-Medaille, onorificenza che viene conferita dalla Thomas-Mann-Gesellschaft per meriti legati alla conoscenza e alla diffusione delle opere di uno dei massimi scrittori di lingua tedesca di tutti i tempi, premio Nobel per la letteratura nel 1929 e considerato tra gli autori di maggior rilievo del Novecento.

Crescenzi è stato premiato per i suoi immensi meriti come curatore della nuova edizione italiana delle opere di Thomas Mann, per le sue precise traduzioni e per i suoi innovativi studi su Thomas Mann, in particolare su La montagna magica e il Doctor Faustus con particolare riferimento all’edizione nella collana dei Meridiani.



Si tratta di un riconoscimento unico nella carriera di un germanista, letterato e traduttore: la medaglia è stata infatti conferita solo dieci volte nei 24 anni dell’esistenza della Thomas-Mann-Gesellschaft e appunto per la prima volta a un non tedesco.

Germanista e traduttore, Luca Crescenzi insegna Letteratura tedesca all’Università di Trento dal 2016. Noto nella comunità letteraria per i suoi studi su Thomas Mann e sul Romanticismo tedesco, sta curando l’edizione italiana completa delle opere di Thomas Mann per i Meridiani.

In particolare:

Ha curato il Meridiano Romanzi vol. I, che contiene I Buddenbrook nella traduzione di Silvia Bortoli e Altezza reale nella traduzione di Margherita Carbonaro (2007).

Ha curato La montagna magica, tradotto da Renata Colorni (2011).

Ha curato e tradotto il Doctor Faustus (2016).

 

Scopri i Meridiani di Thomas Mann

Scopri le altre opere di Thomas Mann negli Oscar Moderni