Teogonia

Teogonia

La Teogonia è uno dei testi fondanti della civiltà greca, perché racconta il Principio e la genesi delle divinità primigenie, sino al dominio di Zeus, dando a esse un nome. Genesi, cioè generazione. Non Crea­zione, della quale, come anche di un Dio creatore dal nulla, non vi è traccia in Esiodo. Gli esseri primi semplicemente «vennero ad essere»: Caos, Terra, Tartaro ed Eros, «il più bello fra gli dèi immortali, / che scioglie le membra». L’immane vuoto, il Caos, nel quale campeggia la materia prima, la Terra; il fondo «caliginoso» del mondo sotterraneo, Tartaro, nel quale verranno poi confinati i Titani sconfitti. E, su tutto regnante, l’Amore. Di questi mattoni originari è fatto il cosmo, per Esiodo: sono essi che generano le entità successive: da Caos nascono Erebo e Notte, e da loro, unitisi «in amore», Etere e Giorno. Terra, d’altra parte, genera, «uguale a sé, Cielo stellato», affinché tutt’intorno la copra e per gli dèi beati sia sede sicura sempre.

Primo di tutti i racconti cosmogonici classici, la Teogonia non si ferma alla genesi degli dèi, ma nella versione che ci è pervenuta giunge, dopo le vicende di Prometeo e la guerra contro i Titani e Tifeo, addirittura sino a Ulisse: il quale con Circe genera Agrio e Latino, che regnano sui Tirreni. Ma soprattutto, la Teogonia inizia e termina con le Muse: «Le Muse eliconie cantiamo per prime», recita l’apertura del poema. Le Muse, figlie di Zeus e Memoria, formano danze belle e seducenti, ondeggiando sui piedi. «Velate di fitta bruma», esse vanno nella notte, «versando una voce bellissima» e celebrando gli dèi. Sono loro che ispirano Esiodo: a lui che «pascolava gli agnelli ai piedi dell’Elicona divino» esse hanno dato per scettro un ramo d’alloro, e impongono di cantare il «vero», perché egli glorifichi «ciò che sarà e ciò che prima è stato»: e di celebrare «la stirpe dei beati che sempre sono, ma di cantare loro all’inizio e alla fine sempre». Un parallelo implicito viene così stabilito nella Teogonia tra l’inizio del mondo e quello del canto, della poesia. Perché anche le Muse cantano, glorificando «la stirpe venerabile» degli dèi, «dal principio, quelli che Terra e il vasto Cielo generarono». Allora «ride» la dimora del padre «alla voce di giglio delle dee» e le Muse, come Esiodo, cantano il Principio.

Esiodo

Esiodo, il primo poeta greco posteriore a Omero, è anche il primo di cui si abbiano notizie storiche. Vissuto in Beozia tra fine VIII e inizio VII secolo, oltre alla Teogonia scrisse il primo poemetto didascalico della letteratura greca, Le opere e i giorni.


Anne Frank e la condizione della donna

Anne Frank, giovane donna Il 12 giugno 1944 Anne Frank compie 15 anni. Non è più la ragazzina che il 12…

Itaca per sempre di Malerba a teatro

Roma 12-17 marzo 2019 Liberamente tratto dal romanzo Itaca per sempre di Luigi Malerba, l'adattamento teatrale omonimo va in scena a Roma da…

Diabolik sono io: il docu-film al cinema

"Diabolik sono io" 11-12-13 marzo 2019 Il Re del Terrore arriva al cinema con un docu-film: un evento speciale da non perdere,…

The Passage: la serie tv tratta dal romanzo

Dal libro alla serie tv su Fox Se siete pronti a lasciarvi trascinare in un futuro post-apocalittico, non potete perdervi…

Nati altrove: da Giuseppe Ungaretti a Helena Janeczek

6-8 febbraio 2019 - Università La Sapienza Nomadismo culturale, identità e disidentità, lingua dell’esilio, saranno alcuni dei temi del convegno…

Anne Frank: il talento di una scrittrice in erba

Una nuova traduzione delle due stesure del diario di Anne Frank Anne Frank tenne un diario dal giugno 1942 all’agosto…

De André: un libro per sentire di nuovo la sua voce

20 anni senza Faber 20 anni fa ci lasciava Fabrizio De André, forse il più grande cantautore italiano di sempre, diventato…

Pinketts, cantore della Milano nera

12 agosto 1961 - 20 dicembre 2018 La Milano noir surreale e strampalata saluta il suo cantore Andrea G. Pinketts…

Osho ci indica come "Tornare alla Sorgente"

La sorgente interiore La dimensione interiore è un luogo sovraffollato da tutto ciò che neghiamo di noi stessi, ed è…

Luigi Santucci: il testimone della gioia

Il centenario della nascita di Luigi Santucci La figura di Luigi Santucci «scrittore di vocazione e di professione» va prendendo sempre…

"La lucina" di Antonio Moresco diventa film

La Lucina Antonio Moresco, oggi in Italia uno dei più importanti autori letterari, interpreta il ruolo del protagonista del romanzo…

"Nessuno come noi": dal libro al film

Dal 18 ottobre al cinema Ambientato nella Torino degli anni Ottanta, quando i cappotti avevano le spalline e non esistevano social…

Teogonia

Esiodo

Teogonia

ISBN: 9788804705055
304 pagine
Prezzo: € 35,00
Formato: 12,5 x 19,5 - Cartonato con sovraccoperta
In vendita da: 20 novembre 2018

Disponibile su: