Sulle nature dell’universo –  vol. I

Sulle nature dell’universo – vol. I

Un dialogo tra un insegnante e il suo allievo, ricco di arguzia. Questo è il Periphyseon, l’opera forse più grande e originale del pensiero medievale prima della Summa di Tommaso d’Aquino. È il lavoro di un irlandese, Giovanni Scoto Eriugena, maestro alla corte carolingia di Carlo il Calvo nel IX secolo, traduttore dal greco e commentatore di importanti testi quali il Vangelo di Giovanni e i trattati di Dionigi l’Areopagita. Scritto in un latino straordinario da uno dei pochissimi filosofi del Medioevo che conoscessero il greco, e profondamente influenzato dal pensiero di Padri greci quali Basilio, Massimo il Confessore, Gregorio di Nissa e Gregorio di Nazianzo, Sulle nature dell’universo è vibrante testimonianza personale che si presenta come “racconto immaginario di un’immagine “. Ma anche una discussione serrata e razionalmente argomentata, una trama di fili multicolori, un labirinto di “nature” e “modi”.
“Natura è dunque il nome generale di tutte le cose che sono e di tutte quelle che non sono”, scrive Giovanni all’inizio del suo libro. Essa comprende sia Dio sia il creato, ed è divisa in quattro specie: ciò che crea senza essere creato, Dio; ciò che crea ed è creato, le Cause Prime o Idee; ciò che è creato e non crea, gli effetti temporali, le cose create; e infine ciò che non è creato e non crea, il non essere, il nulla: e, di nuovo, Dio. Tutto il Libro I del Periphyseon è dedicato alla Creazione dell’universo da parte di Dio. “Dio” deriva, dichiara Giovanni, da due parole che significano “vedere” e “correre”: egli “vede infatti tutte le cose che sono in lui, mentre non vede niente al di fuori di sé stesso, perché niente è al di fuori di lui”; egli “corre infatti in tutte le cose e non sta assolutamente fermo, anzi correndo riempie tutto… eppure non si muove assolutamente. Perciò di dio è verissimo dire che è moto stabile e stato mobile. Sta infatti immutabilmente in sé stesso, senza mai abbandonare la sua stabilità naturale, e tuttavia si muove attraverso tutte le cose affinché esistano derivando da lui essenzialmente la loro sussistenza. Dal suo movimento sono fatte tutte le cose”. Ricco di immagini, di echi e riverberi, Sulle nature dell’universo è in effetti la summa del platonismo medievale e un vero e proprio capolavoro. La Fondazione Valla ne presenta il testo appositamente stabilito da Peter Dronke su quello di Édouard Jeauneau, con la prima traduzione integrale in italiano per mano di Michela Pereira, e uno splendido commento dello stesso Dronke.

Giovanni Scoto Eriugena

Giovanni Scoto (Irlanda, 815 ca.- post 877?) è stato uno dei maggiori intellettuali del Medioevo. Tra l'846 e l'870 fu maestro alla corte di Carlo il Calvo, «Imperatore filosofo». Teologo e filosofo, fuse la tradizione platonica col cristianesimo.


2020: un anno fantastico

Le novità da non perdere in arrivo negli Oscar Fantastica nel 2020 Streghe alla conquista di nuovi regni, eredi al…

La famosa invasione degli orsi in Sicilia: dal libro di Buzzati al film di Mattotti

La famosa invasione degli orsi in Sicilia rivive al cinema e in un'edizione speciale Oscar in uscita prossimamenteCi sono storie che attraversano…

'L’ufficiale e la spia' di Robert Harris arriva al cinema con la regia di Roman Polanski, distribuito da 01 Distribution.

Nelle sale italiane dal 21 novembre il film tratto dal romanzo di successo dello scrittore britannico

Lina Wertmüller: avventure di una "ragazza romana che ne ha fatte di tutti i colori"

La biografia di Lina Wertmüller aggiornata in occasione dell'Oscar alla carriera "È una festa la vita: viviamola insieme!".  È quello che Federico…

50 anni senza Jack Kerouac: libri e vita di una leggenda della letteratura americana

Il 21 ottobre del 1969 a St Petersburg, Florida, moriva Jack Kerouac, leggenda della letteratura americana e figura dominante della beat generation. 47…

Le donne valorose di Serena Dandini arrivano su Sky Arte

Qualcuno, io dico, si ricorderà di noi nel futuro. Saffo "È facile per una donna essere valorosa", scrive Serena Dandini. L'unico inconveniente…

George Orwell: la letteratura è una palestra di libertà

Ci sono scrittori che hanno intrecciato a tal punto letteratura e vita, da rendere quasi impossibile distinguere oggi l'uomo dal…

'Nervernight' di Jay Kristoff: l'accoglienza dei lettori e l'arrivo dell'autore in Italia

Jay Kristoff ManiaC'è chi è più colpito dai dettagli nero e oro delle mappe, chi dal cartonato interno, chi dai coloratissimi…

Il coraggio di dire 'Adesso basta': la nuova edizione del best seller di Simone Perotti

Adesso basta esce in una nuova edizione con nuova introduzione dell'autore Dieci anni è un intervallo di tempo in cui sta dentro un…

'Jack Frusciante è uscito dal gruppo': 25 anni di un romanzo manifesto

Jack Frusciante è uscito dal gruppo, il primo romanzo di Enrico Brizzi, quest'anno festeggia un compleanno importante: i 25 anni.  Libro icona pubblicato…

'Helter Skelter': il libro-verità sul caso Manson che ha ispirato Tarantino

È la notte di sabato 9 agosto 1969. La casa al numero 10050 di Cielo Drive è immersa nel buio e nel…

'Gideon': annunciato per Oscar Fantastica uno dei romanzi più pirotecnici del momento

The Emperor needs necromancers. The Ninth Necromancer needs a swordswoman. Gideon has a sword, some dirty magazines, and no more…

Sulle nature dell’universo – vol. I

Giovanni Scoto Eriugena

Sulle nature dell’universo – vol. I

ISBN: 9788804613961
408 pagine
Prezzo: € 30,00
Formato: 12,5 x 19,5 - Cartonato con sovraccoperta
In vendita da: 15 maggio 2012

Disponibile su: