Sulle nature dell’universo –  vol. I

Sulle nature dell’universo – vol. I

Un dialogo tra un insegnante e il suo allievo, ricco di arguzia.
Questo è il Periphyseon, l’opera forse più grande
e originale del pensiero medievale prima della Summa di
Tommaso d’Aquino. È il lavoro di un irlandese, Giovanni
Scoto Eriugena, maestro alla corte carolingia di Carlo
il Calvo nel IX secolo, traduttore dal greco e commentatore
di importanti testi quali il Vangelo di Giovanni e i
trattati di Dionigi l’Areopagita. Scritto in un latino straordinario
da uno dei pochissimi filosofi del Medioevo che
conoscessero il greco, e profondamente influenzato dal
pensiero di Padri greci quali Basilio, Massimo il Confessore,
Gregorio di Nissa e Gregorio di Nazianzo, Sulle nature
dell’universo
è vibrante testimonianza personale che
si presenta come “racconto immaginario di un’immagine
“. Ma anche una discussione serrata e razionalmente
argomentata, una trama di fili multicolori, un labirinto
di “nature” e “modi”.
“Natura è dunque il nome generale di tutte le cose che
sono e di tutte quelle che non sono”, scrive Giovanni
all’inizio del suo libro. Essa comprende sia Dio sia
il creato, ed è divisa in quattro specie: ciò che crea senza
essere creato, Dio; ciò che crea ed è creato, le Cause
Prime o Idee; ciò che è creato e non crea, gli effetti temporali,
le cose create; e infine ciò che non è creato e non
crea, il non essere, il nulla: e, di nuovo, Dio. Tutto il Libro
I del Periphyseon è dedicato alla Creazione dell’universo
da parte di Dio. “Dio” deriva, dichiara Giovanni,
da due parole che significano “vedere” e “correre”: egli
“vede infatti tutte le cose che sono in lui, mentre non
vede niente al di fuori di sé stesso, perché niente è al di
fuori di lui”; egli “corre infatti in tutte le cose e non sta
assolutamente fermo, anzi correndo riempie tutto… eppure
non si muove assolutamente. Perciò di dio è verissimo
dire che è moto stabile e stato mobile. Sta infatti immutabilmente
in sé stesso, senza mai abbandonare la sua
stabilità naturale, e tuttavia si muove attraverso tutte le
cose affinché esistano derivando da lui essenzialmente la
loro sussistenza. Dal suo movimento sono fatte tutte le
cose”. Ricco di immagini, di echi e riverberi, Sulle nature
dell’universo
è in effetti la summa del platonismo medievale
e un vero e proprio capolavoro. La Fondazione
Valla ne presenta il testo appositamente stabilito da Peter
Dronke su quello di Édouard Jeauneau, con la prima
traduzione integrale in italiano per mano di Michela Pereira,
e uno splendido commento dello stesso Dronke.

Giovanni Scoto Eriugena

Giovanni Scoto (Irlanda, 815 ca.- post 877?) è stato uno dei maggiori intellettuali del Medioevo. Tra l'846 e l'870 fu maestro alla corte di Carlo il Calvo, «Imperatore filosofo». Teologo e filosofo, fuse la tradizione platonica col cristianesimo.


L'Edizione Nazionale di Luigi Pirandello

Il connubio tra Oscar Mondadori e l'Edizione Nazionale Nella cornice di eventi per celebrare il 150° Anniversario della nascita di…

I libri bruciano a gradi Fahrenheit 451

"Fahrenheit 451" diventa graphic novel Pubblicato nel 1953, Fahrenheit 451 è uno dei più importanti testi di fantascienza distopica del…

Percy Bisshe Shelley: le "Opere poetiche"

Il primo volume nei Meridiani È in libreria il Meridiano delle Opere poetiche di Percy Bisshe Shelley, primo di due…

1968-2018: 50 anni fa ci lasciava Quasimodo

“Lirici greci” e premio Nobel Quasimodo era un poeta che mi piaceva molto, così lo conobbi e diventammo amici. Lui…

In Oscar Fantastica la trilogia "Broken Earth"

Gli Oscar Mondadori hanno acquisito, in accordo con Piergiorgio Nicolazzini Literary Agency (PNLA), i diritti di pubblicazione per il territorio…

Un libro e un CD per Andrea Pazienza

Trent’anni e non sentirli In occasione del trentennale dalla scomparsa, e a conferma che nonostante tale scomparsa sia ancora artista…

Hemingway e l'esplosione di Bollate

Quell'esplosione, cent'anni fa Il 7 giugno 1918 Un giovanissimo Hemingway, volontario della Croce Rossa, prestò soccorso in occasione dello scoppio…

"Lo sconosciuto": il fumetto nero di Magnus

Ultimo grande fumetto "nero" Ultimo grande fumetto "nero", Lo Sconosciuto è una delle più brillanti intuizioni di Roberto Raviola –…

I “Cento racconti” di Ray Bradbury, “umanista del futuro”

Bradbury, fiore all'occhiello del catalogo Oscar Ray Bradbury, morto a oltre novant’anni il 4 giugno 2012, è stato definito un…

Osho: una vertigine chiamata vita

Autobiografia di un mistico spiritualmente scorretto Chi sei? «Sono semplicemente me stesso; non un profeta, non un messia, non un…

Fruttero&Lucentini: un docufilm su Sky Arte

Fruttero&Lucentini - Basta il nome Venerdì 25 maggio alle 20,20 va in onda su Sky Arte HD il documentario Fruttero&Lucentini…

Goodbye, Philip Roth

Philip Roth 1933-2018 Quella sera lesse qualcosa su la mort de toi, con cui aveva già una certa familiarità, e…

Sulle nature dell’universo – vol. I

Giovanni Scoto Eriugena

Sulle nature dell’universo – vol. I

ISBN: 9788804613961
408 pagine
Prezzo: € 30,00
Formato: 12,5 x 19,5 - Cartonato con sovraccoperta
In vendita da: 15 maggio 2012

Disponibile su: