Storia degli inglesi – vol. II

Storia degli inglesi

Sono passati circa 284 anni dall’arrivo degli Angli
nell’isola che da loro prenderà il nome, l’Inghilterra.
Finalmente, ora, regna la pace: i «Britanni» continuano,
è vero, a combattere pervicacemente per il loro computo
errato della Pasqua, ma gli Inglesi e gli Scozzesi sono
stati felicemente riacquistati alla fede cristiana (cattolica
e romana), e vivono in armonia. «Questa è la situazione
attuale di tutta la Britannia, nell’anno del Signore 731.»
Così termina la Storia degli Inglesi di Beda. Un uomo
leggermente balbuziente, chiuso per tutta la sua vita nei
monasteri di Wearmouth e Jarrow. Ma dotato dell’«ardente
spiro» del quale Dante lo vede fiammeggiare nel
Cielo dei Sapienti. Commentatore della Bibbia, autore
di vite di santi e di poesia, di trattati sul computo del
tempo, sulla metrica, l’ortografia e la scienza naturale,
Beda è il primo a impiegare con coerenza la datazione
dalla nascita di Cristo. La sua Storia (Historia ecclesiastica
gentis Anglorum
), della quale la Fondazione Valla
completa con il secondo volume la prima edizione critica
in quarant’anni, è la più bella opera storiografica del
Medioevo. Dalla missione che parte dal Celio, a Roma,
per la riconversione della Britannia abbandonata dalle
legioni e occupata dagli Angli e dai Sassoni, ai conflitti
con gli inviati irlandesi, che computano la Pasqua in
maniera differente, tutto, in essa, è organizzato con mano
sapiente e narrato col piglio dello scrittore di razza.
Ma tutto, anche, ha l’aura delle origini e il passo della
meditazione sugli accadimenti: se Beda vuole ancorare
a Roma l’alba delle vicende inglesi è perché quella che
Agostino, il missionario inviato da Gregorio Magno, e
poi Adriano e Teodoro, portano in Inghilterra è una
nuova cultura. Ben presto, essa fiorisce anche per mezzo
degli stessi abitanti dell’isola, come l’abate Biscop
«chiamato Benedetto», e Cædmon, il primo poeta inglese.
Fratello nel monastero della badessa Hild, Cædmon
non sa cantare. Ma una notte gli appare in sogno
una figura che gli ordina: «Cantami qualcosa». Quando
Cædmon risponde che non lo sa fare, la voce replica
imperiosa che deve però farlo per lei. Il poveretto
domanda allora cosa debba cantare. «Principium creaturarum», si sente dire. La poesia inglese inizia, appropriatamente,
con il Principio: con la Creazione.

Beda

Beda il Venerabile (672 ca. - 735) è stato un monaco e storico inglese. Entrato nel monastero di Wearmouth all'età di 7 anni, divenne diacono a 19 e sacerdote a 30; nel 682 si trasferì a Jarrow in Northumberland dove trascorse il resto della sua vita dividendosi tra vita monastica, studio, insegnamento, e l'attività di scrittore. Autore di numerose opere, la più conosciuta è la Storia ecclesiastica dei popoli anglici, (Historia ecclesiastica gentis Anglorum), in 5 libri narra la storia dell'Inghilterra dal tempo di Cesare alla data di fondazione (731). Gli scritti di Beda sono classificati in scientifici, storici e teologici, questi ultimi rappresentano la maggior parte della sua produzione letteraria e consistono in commentari di libri del Vecchio e Nuovo Testamento, omelie e trattati su brani della Sacra Scrittura. La sua edizione della Bibbia fu utilizzata dalla Chiesa fino al 1966, risultato di lunghe ricerche per ciascun libro della testo sacro. Il suo ultimo lavoro, completato sul letto di morte, fu la traduzione in lingua anglosassone del Vangelo secondo Giovanni.


The Passage: la serie tv tratta dal romanzo

Dal libro alla serie tv su Fox Se siete pronti a lasciarvi trascinare in un futuro post-apocalittico, non potete perdervi…

Nati altrove: da Giuseppe Ungaretti a Helena Janeczek

6-8 febbraio 2019 - Università La Sapienza Nomadismo culturale, identità e disidentità, lingua dell’esilio, saranno alcuni dei temi del convegno…

Anne Frank: il talento di una scrittrice in erba

Una nuova traduzione delle due stesure del diario di Anne Frank Anne Frank tenne un diario dal giugno 1942 all’agosto…

De André: un libro per sentire di nuovo la sua voce

20 anni senza Faber 20 anni fa ci lasciava Fabrizio De André, forse il più grande cantautore italiano di sempre, diventato…

Pinketts, cantore della Milano nera

12 agosto 1961 - 20 dicembre 2018 La Milano noir surreale e strampalata saluta il suo cantore Andrea G. Pinketts…

Osho ci indica come "Tornare alla Sorgente"

La sorgente interiore La dimensione interiore è un luogo sovraffollato da tutto ciò che neghiamo di noi stessi, ed è…

Luigi Santucci: il testimone della gioia

Il centenario della nascita di Luigi Santucci La figura di Luigi Santucci «scrittore di vocazione e di professione» va prendendo sempre…

"La lucina" di Antonio Moresco diventa film

La Lucina Antonio Moresco, oggi in Italia uno dei più importanti autori letterari, interpreta il ruolo del protagonista del romanzo…

"Nessuno come noi": dal libro al film

Dal 18 ottobre al cinema Ambientato nella Torino degli anni Ottanta, quando i cappotti avevano le spalline e non esistevano social…

Star Wars Reads: gli eventi nelle librerie

Ottobre: il mese di Star Wars Reads Dal 2012 ogni ottobre si festeggia Star Wars Reads: per tutto il mese si…

Osho: Meditazione e Liberi di Essere

6 e 7 ottobre a Milano Liberi di Essere, è un grande evento di meditazione cittadino nato nel 2007 a…

Storia degli inglesi

Beda

Storia degli inglesi

ISBN: 9788804594185
800 pagine
Prezzo: € 30,00
Formato: 12,5 x 19,5 - Cartonato con sovraccoperta
In vendita da: 18 maggio 2010

Disponibile su: