Sindrome del distacco e tregua

Sindrome del distacco e tregua

Accanto all’affabilità e alla pastosità porosa del mondo com’è, si accentua in questa nuova raccolta di Maurizio Cucchi un predicato di frugalità: abito mentale dell’io, ma soprattutto medium per umanizzare la realtà. Sindrome del distacco e tregua si suddivide in otto parti, prive di trama lineare, ove conta «l’insistere virtuale sulla scena, / la rapsodia sparsa e sempre minuziosa / delle circostanze». Emblema di poetica implicita, tale sigla rimanda a una compattezza intonativa e di sguardo che si avvale – più che in passato – di modalità davvero sperimentali di scrittura e d’espressione: alla polifonia e drammaturgia metrico-prosodiche di cui Cucchi è maestro si aggiungono qui stacchi in prosa tutti funzionali, oltre a due fotografie pienamente empatiche a un libro magnifico, struggente, necessario. Cronotopo è l’atlante (fisico e interiore), che permette di trascorrere dall’ucraina Pryp’jat’ (a tre km da Černobyl’) a una Nizza amata e frequentata e alla natìa Milano, messa in emblema dalla centralità del Cenacolo di Leonardo fino ai margini delle sue banlieue, ripercorse attraverso la memoria viva di un libro in prosa per Cucchi fondamentale come La traversata di Milano (2007): omaggio ai mèntori della sua formazione, Sereni e Raboni. Il tempo di Sindrome del distacco e tregua è invece quello vertiginoso che salda insieme le epoche, dalla preistoria al Quattro e Seicento, fino ai brucianti fotogrammi del presente. Così può librarsi, questo Cucchi ispiratissimo, nella meraviglia aperta di una frugale quotidianità anonima.

Alberto Bertoni

Recensioni

“Che sia la fine o l'inizio, c'è in "Sindrome" un ulteriore passo verso la sospensione, verso la consapevolezza di una dimensione ignota dove "tutto entro il confine è compresente insieme", passaggio fondamentale per produrre straniamento.”

Mary B. Tolusso, "Il Piccolo" 10 febbraio 2019,

“Come pochi altri nel quadro della nostra poesia contemporanea, Cucchi ha un rapporto mobilissimo con la realtà, sintetizzato perfettamente anche dal continuo alternarsi fra prosa e versi, che struttura quasi per intero il libro.”

"Alias - Il manifesto" 17 febbraio 2019,

“La nuova raccolta di Maurizio Cucchi insiste sulle vicissitudini umane. L'autore si fida soltanto delle cose e delle parole concrete, di ciò che il sapore dell'esperienza diretta.”

Wolf testoni, "La Provincia di Lecco" 10 marzo 2019,

“Una raccolta di versi in otto parti, con inserti in prosa. Dalla preistoria al presente la rivendicazione della letteratura come valore perennemente in potenza, fra l'ucraina Pryp'jat (a tre km da Cernobile) una Nizza amata e frequentata e la natia Milano.”

Mario Baudino, "La Stampa" 16 marzo 2019,

“Questo deambulare fra strade e cascine periferiche, questo ammirare vecchi muri scrostati e sedie da giardino arrugginite, non sono altro, per Cucchi, che la ricerca di una "felicità frugale", di un modo di vivere più semplice, in cui gli oggetti hanno importanza in ragione dell'utilità che sanno fornire e gli uomini non rincorrono effimeri simulacri, ma la pienezza di una vita a stretto contatto con le cose. ”

Marco Molinari, "La Voce di Mantova" 7 maggio 2019,

“La prima cosa che colpisce è come il peta possa muoversi sinuoso tra le pieghe del tempo, fermandosi indifferentemente sulla preistoria, sul Seicento o sui drammi dell'attualità. Il secondo dato, ma specifico di questa raccolta, è come l'autore abbia scelto di lasciare più in controluce la cifra esistenziale, lo sguardo puntato sul destino individuale, per spostarsi invece sulla città.”

Alessandra Pacelli, "Il Mattino" 27 maggio 2019,

Maurizio Cucchi

Maurizio Cucchi (Milano 1945), poeta, consulente letterario, pubblicista, traduttore (da Stendhal, Lamartine, Flaubert, Villiers de l'Isle-Adam, Prévert), ha esordito in poesia con la raccoltaIl disperso (1976) alla quale hanno fatto seguito, tra le altre: Glenn (1982, premio Viareggio),Poesia della fonte (1993, premio Montale) e le recenti prove Per un secondo o un secolo (2003) e Vite pulviscolari (2009). Ha curato con Stefano Giovanardi l'antologia Poeti italiani del secondo Novecento. 1945-1995 (1996, nuova edizione 2004), pubblicando in seguito le prose di La traversata di Milano (2007) e i romanzi Il male è nelle cose (2005) e La maschera ritratto (2011).


Altri libri dello stesso autore

Libri della stessa collana

"Le ali sotto ai piedi" di Cesare Cremonini torna in libreria

50 Special, Qualcosa di grande, Un giorno migliore, Vorrei, Niente di più, Resta con me, Cara Maggie, Silvia stai dormendo sono solo alcuni dei capitoli di una storia…

Agatha Christie: la Regina del delitto

Signora del giallo, regina del delitto Agatha Christie è la più famosa giallista al mondo, e una delle più prolifiche…

"Good Omens", l'Apocalisse inizia il 31 maggio 2019

Michael Sheen è Azraphel, un angelo in incognito; David Tennant è Crowley, un diavolo minore; Benedict Cumberbatch è Satana; Frances McDormand interpreta Dio. Good Omens,…

20 maggio 2019: Addio a Nanni Balestrini

Impegno artistico e civile: Nanni Balestrini   bisogna andarsene da qui abitare il mondo intero non frammenti separati del mondo…

Il serpente di Luigi Malerba a teatro

Verona, venerdì 17 maggio La compagnia veronese Teatro Scientifico sarà sul palco del Teatro Camploy di Verona, venerdì 17 maggio 2019, alle 20.45, per…

Brandon Sanderson e la saga epic fantasy del secolo

"Giuramento" un volume da collezione Brandon Sanderson, acclamato campione della narrativa fantastica contemporanea è autore della Saga «Cronache della Folgoluce», la più…

Italia Intatta Tour 2019

Esiste ancora un'Italia intatta, fatta di luoghi incontaminati Con il suo Italia intatta tour 2019, Mario Tozzi ci porta lungo…

Finnegans Wake, la traduzione completa

1939 - 2019 Il 4 maggio 1939 veniva pubblicato a Londra Finnegans Wake, l'ultimo romanzo di James Joyce, il "libro della…

Romics 2019: tre premi per Oscar Ink

Concorso Romics dei Libri a Fumetti Nell'ambito di Romics 2019 - la grande rassegna internazionale sul fumetto, l'animazione, cinema e…

Jemisin: i primi capitoli de "La Quinta Stagione"

Ogni sabato un capitolo de "La Quinta Stagione" N. K. Jemisin è entrata nel pantheon della narrativa fantastica vincendo tre…

Game of Thrones, l'ultima stagione

Nuova pelle per i Draghi di Game of Thrones Game of Thrones è arrivato all'ultima stagione, ma per tutti i…

Campagna Oscar Mondadori: -25% per un mese

Negli Oscar c'è! Per un mese, dal 22 marzo al 21 aprile TUTTO il catalogo Oscar Mondadori scontato del 25% Gli Oscar sono…

Sindrome del distacco e tregua

Maurizio Cucchi

Sindrome del distacco e tregua

Collana: Lo Specchio
ISBN: 9788804710394
112 pagine
Prezzo: € 18,00
Formato: Cartaceo
In vendita da: 29 gennaio 2019

Disponibile su:

Collana: Lo Specchio
ISBN: 9788852092411
112 pagine
Prezzo: € 9,99
Formato: Ebook
In vendita da: 29 gennaio 2019

Disponibile su: