Romanzi

Romanzi

Curati da Paolo Collo e da Luciana Stegagno Picchio, i due volumi raccolgono – in ordine cronologico – i romanzi fondamentali che Amado ha pubblicato tra il 1931 e il 1992. La sua è una letteratura programmaticamente impegnata in cui realismo e romanticismo, umanitarismo e denuncia, si fondono al servizio di un’idea. E questo “sincretismo” letterario – dei due ruoli di militante di sinistra e di cantore della gente della sua terra – si esprime soprattutto nei primi romanzi, Il Paese del Carnevale (1931), Cacao (1933) e Jubiabá (1935), che rivelano una grande forza intuitiva e una conoscenza profonda della realtà sociale del Brasile. Ma a un certo punto della sua vita, nella prosa generosa di Amado si introduce, prepotente, il divertimento. Gabriella garofano e cannella (1958) è il romanzo del suo nuovo corso seguito da Doña Flor e i suoi due mariti (1966) e tra questi due romanzi un’altra straordinaria “storia del porto di Bahia”: La doppia morte di Quincas l’Acquaiolo (1961). Con La bottega dei miracoli (1969) tenta nuove strade: la lingua, il taglio narrativo, la visione del mondo. E poi Teresa Batista stanca di guerra (1972) che può essere considerato il suo capolavoro, manifesto ante litteram della liberazione della donna.
La scelta di questa ricchissima antologia prosegue con Uniformi, alte uniformi, camicie da notte (1980), divertente incursione nell’Accademia brasiliana delle lettere e si conclude con I turchi alla scoperta dell’America (1992) in cui l’inventiva dell’autore e l’elegante telaio di una storia d’immigrazione si fondono in un piccolo, ultimo gioiello narrativo.

Jorge Amado

Jorge Amado, (Pirangí, Stato di Bahia 1912 - Stato di Bahia 2001) è lo scrittore brasiliano più noto e tradotto al mondo. Fin da giovanissimo collaborò a giornali e riviste. L'impegno sociale e politico che ispirò i suoi primi romanzi ebbe il suo supporto in una vita di militante di sinistra che gli procurò più volte il carcere e l'esilio e, infine, l'elezione a deputato del partito comunista brasiliano. Esordì nel 1931 con Il Paese del Carnevale che preannunciò il filone dei romanzi ideologicamente più impegnati. Nel 1935, dopo la laurea in Legge, pubblicò Jubiabá, romanzo in cui pervenne a un realismo lirico che segnò una tappa fondamentale nella storia del romanzo brasiliano. Nel 1946 ottenne il premio Stalin per la letteratura.
Col passare del tempo la denuncia politica si stemperò sempre più in ironia divertita, nei colorati affreschi di un Brasile povero sì di danaro, ma ricco, enormemente ricco di vitalità, di sensualità, di inventiva. Nacquero così i suoi indimenticabili personaggi femminili, come Gabriela, cravo e canela (1958), e Doña Flor e seus dois maridos (1966). E tra questi due romanzi, un'altra straordinaria Storia del porto di Bahia, A morte e a morte de Quincas Berro Dàgua, del 1961. Con Tenda dos milagres (1970) tentò nuove strade: la lingua, il taglio narrativo, la visione del mondo. E poi quello che può essere considerato il suo capolavoro, manifesto ante litteram della liberazione della donna: Tereza Batista cansada de guerra (1972). Per ragazzi scrisse un racconto di straordinaria poesia: Gatto tigrato e Miss Rondinella, pubblicato da Mondadori (1991).
Membro dell'Accademia brasiliana delle lettere, creatore di migliaia di personaggi molti dei quali trasportati sulle scene e sugli schermi cinematografici, inaugurò in Brasile e in Portogallo una tradizione che continua anche nei giovani romanzieri.


Altri libri dello stesso autore

Libri della stessa collana

L'Edizione Nazionale di Luigi Pirandello

Il connubio tra Oscar Mondadori e l'Edizione Nazionale Nella cornice di eventi per celebrare il 150° Anniversario della nascita di…

I libri bruciano a gradi Fahrenheit 451

"Fahrenheit 451" diventa graphic novel Pubblicato nel 1953, Fahrenheit 451 è uno dei più importanti testi di fantascienza distopica del…

Percy Bisshe Shelley: le "Opere poetiche"

Il primo volume nei Meridiani È in libreria il Meridiano delle Opere poetiche di Percy Bisshe Shelley, primo di due…

1968-2018: 50 anni fa ci lasciava Quasimodo

“Lirici greci” e premio Nobel Quasimodo era un poeta che mi piaceva molto, così lo conobbi e diventammo amici. Lui…

In Oscar Fantastica la trilogia "Broken Earth"

Gli Oscar Mondadori hanno acquisito, in accordo con Piergiorgio Nicolazzini Literary Agency (PNLA), i diritti di pubblicazione per il territorio…

Un libro e un CD per Andrea Pazienza

Trent’anni e non sentirli In occasione del trentennale dalla scomparsa, e a conferma che nonostante tale scomparsa sia ancora artista…

Hemingway e l'esplosione di Bollate

Quell'esplosione, cent'anni fa Il 7 giugno 1918 Un giovanissimo Hemingway, volontario della Croce Rossa, prestò soccorso in occasione dello scoppio…

"Lo sconosciuto": il fumetto nero di Magnus

Ultimo grande fumetto "nero" Ultimo grande fumetto "nero", Lo Sconosciuto è una delle più brillanti intuizioni di Roberto Raviola –…

I “Cento racconti” di Ray Bradbury, “umanista del futuro”

Bradbury, fiore all'occhiello del catalogo Oscar Ray Bradbury, morto a oltre novant’anni il 4 giugno 2012, è stato definito un…

Osho: una vertigine chiamata vita

Autobiografia di un mistico spiritualmente scorretto Chi sei? «Sono semplicemente me stesso; non un profeta, non un messia, non un…

Fruttero&Lucentini: un docufilm su Sky Arte

Fruttero&Lucentini - Basta il nome Venerdì 25 maggio alle 20,20 va in onda su Sky Arte HD il documentario Fruttero&Lucentini…

Goodbye, Philip Roth

Philip Roth 1933-2018 Quella sera lesse qualcosa su la mort de toi, con cui aveva già una certa familiarità, e…

Romanzi

Jorge Amado

Romanzi

Collana: I Meridiani
ISBN: 9788804506720
3483 pagine
Prezzo: € 120,00
Formato: 10,2 x 16,8 - Cartonato con sovraccoperta
In vendita da: 11 giugno 2002

Disponibile su: