Prove di libertà

Prove di libertà

A undici anni dal suo libro precedente, Ritorno a Planaval,
che aveva segnato, con l’autorevole avallo di Pier
Vincenzo Mengaldo, uno dei punti più originali di
una generazione, quella dei nati negli anni Sessanta,
oggi giunti alla loro piena maturità, Stefano Dal Bianco
conferma l’inquietudine profonda del suo rapporto
con l’esistere e la sua ansia di libertà in un mondo
di “anime costrette”. Scandita in sette parti, come le
sette note della scala musicale, questa nuova opera di
Dal Bianco esplora le contraddizioni del sentimento
e del pensiero, l’antinomia tra spinta alla consapevolezza
e lievità di una più naturale adesione alla vita,
come è efficacemente espresso, con mano leggera e tenerezza
di cuore, nelle poesie dedicate alla contemplazione
del figlio bambino nella dolce sospensione del
suo sonno. A questa trasognata esistenza che non cerca
di identificarsi si contrappone l’ansia del soggetto
che al tempo stesso ricerca e respinge il proprio essere
un “io” e che si coglie irrilevante nella sua minima
realtà in un mondo, in una terra “che non è niente”,
e dove gli si prospetta il sempre più prossimo “buco
della morte”, coincidente con il “niente dell’inizio”,
sempre pronto impassibilmente a risucchiarlo. Il nucleo
di dolore, disagio e solitudine, di cui Dal Bianco
parla spesso in queste sue liriche, parrebbe allora eludibile
in una sorta di immersione sospesa nella muta
libertà della natura, nella “somma libertà del tutto”,
nella forse divina libertà del cosmo.

Prove di libertà è un libro importante e singolare per
la profondità antiretorica dei suoi percorsi riflessivi e
della meditazione lirica che vi svolge l’autore. Un libro
che si cimenta, senza pause, con la complessità
dell’esserci, ma che sa esprimere una forte ossessione
con pacatezza di tono e con una semplicità, di parola
e stile, fortemente comunicativa. Un libro che turba
ed emoziona e che a ogni componimento, a ogni
pagina, induce il lettore a ritornare sui suoi passi per
meglio confrontarsi con gli screzi e le increspature di
un testo quanto mai ricco di sostanza.

Stefano Dal Bianco

Stefano Dal Bianco è nato a Padova nel 1961 ha diretto la rivista "Scarto minimo", è stato redattore della rivista "Poesia". Vive in provincia di Siena, dove è ricercatore all'università. Ha pubblicato: La bella mano (1991), Stanze del gusto cattivo (in Primo quaderno italiano, 1991), Ritorno a Planaval (2001). Tra i saggi si segnalano: Tradire per amore. La metrica del primo Zanzotto (1997) e L'endecasillabo del "Furioso" (2007). È curatore dell'opera di Andrea Zanzotto presso Mondadori: Le poesie e prose scelte (1999, con G.M. Villalta) e Tutte le poesie (2011).


Libri della stessa collana

Anne Frank: il talento di una scrittrice in erba

Una nuova traduzione delle due stesure del diario di Anne Frank Anne Frank tenne un diario dal giugno 1942 all’agosto…

De André: un libro per sentire di nuovo la sua voce

20 anni senza Faber 20 anni fa ci lasciava Fabrizio De André, forse il più grande cantautore italiano di sempre, diventato…

Pinketts, cantore della Milano nera

12 agosto 1961 - 20 dicembre 2018 La Milano noir surreale e strampalata saluta il suo cantore Andrea G. Pinketts…

Osho ci indica come "Tornare alla Sorgente"

La sorgente interiore La dimensione interiore è un luogo sovraffollato da tutto ciò che neghiamo di noi stessi, ed è…

Luigi Santucci: il testimone della gioia

Il centenario della nascita di Luigi Santucci La figura di Luigi Santucci «scrittore di vocazione e di professione» va prendendo sempre…

"La lucina" di Antonio Moresco diventa film

La Lucina Antonio Moresco, oggi in Italia uno dei più importanti autori letterari, interpreta il ruolo del protagonista del romanzo…

"Nessuno come noi": dal libro al film

Dal 18 ottobre al cinema Ambientato nella Torino degli anni Ottanta, quando i cappotti avevano le spalline e non esistevano social…

Star Wars Reads: gli eventi nelle librerie

Ottobre: il mese di Star Wars Reads Dal 2012 ogni ottobre si festeggia Star Wars Reads: per tutto il mese si…

Osho: Meditazione e Liberi di Essere

6 e 7 ottobre a Milano Liberi di Essere, è un grande evento di meditazione cittadino nato nel 2007 a…

I giochi dell'eternità di Antonio Moresco

Sotto la punta dell'iceberg Antonio Moresco è oggi in Italia il più importante autore letterario, e un riconosciuto maestro. La…

Arriva Eva Kant, la compagna di Diabolik

Compagna, complice e amante Mondadori Oscar Ink porta in libreria e fumetteria il volume Eva Kant entra in scena –…

Prove di libertà

Stefano Dal Bianco

Prove di libertà

Collana: Lo Specchio
ISBN: 9788804621676
112 pagine
Prezzo: € 18,00
Formato: 13,5 x 20,5 - Brossura con alette
In vendita da: 11 settembre 2012

Disponibile su:

Collana: Lo Specchio
ISBN: 9788852028670
112 pagine
Prezzo: € 6,99
Formato: Ebook
In vendita da: 11 settembre 2012

Disponibile su: