Prove di libertà

Prove di libertà

A undici anni dal suo libro precedente, Ritorno a Planaval,
che aveva segnato, con l’autorevole avallo di Pier
Vincenzo Mengaldo, uno dei punti più originali di
una generazione, quella dei nati negli anni Sessanta,
oggi giunti alla loro piena maturità, Stefano Dal Bianco
conferma l’inquietudine profonda del suo rapporto
con l’esistere e la sua ansia di libertà in un mondo
di “anime costrette”. Scandita in sette parti, come le
sette note della scala musicale, questa nuova opera di
Dal Bianco esplora le contraddizioni del sentimento
e del pensiero, l’antinomia tra spinta alla consapevolezza
e lievità di una più naturale adesione alla vita,
come è efficacemente espresso, con mano leggera e tenerezza
di cuore, nelle poesie dedicate alla contemplazione
del figlio bambino nella dolce sospensione del
suo sonno. A questa trasognata esistenza che non cerca
di identificarsi si contrappone l’ansia del soggetto
che al tempo stesso ricerca e respinge il proprio essere
un “io” e che si coglie irrilevante nella sua minima
realtà in un mondo, in una terra “che non è niente”,
e dove gli si prospetta il sempre più prossimo “buco
della morte”, coincidente con il “niente dell’inizio”,
sempre pronto impassibilmente a risucchiarlo. Il nucleo
di dolore, disagio e solitudine, di cui Dal Bianco
parla spesso in queste sue liriche, parrebbe allora eludibile
in una sorta di immersione sospesa nella muta
libertà della natura, nella “somma libertà del tutto”,
nella forse divina libertà del cosmo.

Prove di libertà è un libro importante e singolare per
la profondità antiretorica dei suoi percorsi riflessivi e
della meditazione lirica che vi svolge l’autore. Un libro
che si cimenta, senza pause, con la complessità
dell’esserci, ma che sa esprimere una forte ossessione
con pacatezza di tono e con una semplicità, di parola
e stile, fortemente comunicativa. Un libro che turba
ed emoziona e che a ogni componimento, a ogni
pagina, induce il lettore a ritornare sui suoi passi per
meglio confrontarsi con gli screzi e le increspature di
un testo quanto mai ricco di sostanza.

Stefano Dal Bianco

Stefano Dal Bianco è nato a Padova nel 1961 ha diretto la rivista "Scarto minimo", è stato redattore della rivista "Poesia". Vive in provincia di Siena, dove è ricercatore all'università. Ha pubblicato: La bella mano (1991), Stanze del gusto cattivo (in Primo quaderno italiano, 1991), Ritorno a Planaval (2001). Tra i saggi si segnalano: Tradire per amore. La metrica del primo Zanzotto (1997) e L'endecasillabo del "Furioso" (2007). È curatore dell'opera di Andrea Zanzotto presso Mondadori: Le poesie e prose scelte (1999, con G.M. Villalta) e Tutte le poesie (2011).


Libri della stessa collana

Terramare: dove la magia non muore

La saga fantasy di Ursula K. Le Guin Era da un po’ che progettavamo di dare alle stampe la saga…

"La terza rivoluzione industriale" di Rifkin diventa film

VICE Media annuncia la distribuzione globale di The Third Industrial Revolution: A Radical New Sharing Economy Il film sarà trasmesso…

Sergio Castellitto è Rocco Chinnici

Il 23 gennaio in onda su Rai 1 il film tratto dal libro Rocco Chinnici era un uomo normale, perbene,…

Un concerto per Sandro Penna

Off Off Theatre di Roma dal 23 al 28 gennaio Concerto per Sandro Penna: Elio Pecora e Pino Strabioli, in…

Le Sorelle Materassi al Teatro Parenti

Lucia Poli, Milena Vukotic e Marilù Prati sono le "Sorelle Materassi" Dal 9 al 21 gennaio 2018 al Teatro Franco…

Alfonso Font e il futuro imperfetto

Il classico della fantascienza spagnola a fumetti in una nuova edizione Arriva in libreria e fumetteria I Racconti di un…

Il commissario Spada, in edizione integrale

Ritorna il fumetto degli anni '70, il ritratto di un'epoca e non solo Ritorna per la prima volta in edizione…

I moniti all'Europa di Thomas Mann

Scelti e pubblicati da Mondadori nel 1947, a cura della grande germanista e traduttrice Lavinia Mazzucchetti, i testi etici e…

Commodore 64: Nostalgic Edition

La storia dell’home computer più famoso di sempre Arriva in Italia Commodore 64 – Nostalgic Edition, un testo monumentale che…

"Assassinio sull'Orient Express" dal 30 novembre al cinema

Articolo tratto da Mondadori Store Magazine di Novembre 2017

Osho Festa: la gioia del cambiamento

Hai letto i libri di Osho? ...non fermarti sulla soglia! Dopo la lettura: l'esperienza! Se vuoi passare un Capodanno diverso…

Prove di libertà

Stefano Dal Bianco

Prove di libertà

Collana: Lo Specchio
ISBN: 9788804621676
112 pagine
Prezzo: € 18,00
Formato: 13,5 x 20,5 - Brossura con alette
In vendita da: 11 settembre 2012

Disponibile su:

Collana: Lo Specchio
ISBN: 9788852028670
112 pagine
Prezzo: € 6,99
Formato: Ebook
In vendita da: 11 settembre 2012

Disponibile su: