Politica vol. I

Politica vol. I

«Poiché non esiste città che non sia una comunità e non c’è comunità che non sussista in vista di un certo bene, è indubbio che tutte vanno in cerca di un qualche bene, ma soprattutto lo perseguirà la comunità che, per essere sovrana fra tutte e comprensiva di tutte, cercherà il bene che sovrasta tutti gli altri. Si tratta di quella che noi chiamiamo città o comunità politica.» Le prime righe della Politica di Aristotele testimoniano del suo tentativo di fondare l’analisi politica sui valori etici. Tutto il libro è, in effetti, una riflessione attenta sulle forme di governo della Grecia classica. «Aristotele pensa alla democrazia» sostiene Richard Kraut, «come a un sistema che miri alla libertà, e non solamente all’uguaglianza», e un aspetto della libertà della quale i democratici devono tener conto consiste nell’equa suddivisione del potere («vale a dire: governare ed essere governati a propria volta»). Ma un altro aspetto è per Aristotele ancora più interessante: la libertà di vivere la propria vita così come uno la sceglie. D’altra parte, nel celebre epitaffio per i morti di Atene nella Guerra del Peloponneso, il Pericle di Tucidide, lodando la propria città, dice: «Quanto al termine con cui definiamo usualmente questo nostro sistema, esso si chiama demokratìa, ma i diritti di libertà sono garantiti a tutti, per esempio in tribunale». Governo del popolo, quindi, ma con diritti aperti anche a chi del popolo non è parte. È una definizione che introduce la parola «con grande circospezione», perché, scrive Luciano Canfora, «Pericle e i suoi ascoltatori sapevano benissimo che, nel linguaggio politico corrente in Atene, demokratìa era una parola usata dai nemici del sistema politico democratico» con valore decisamente negativo. Da qui, un dibattito su pregi e difetti della democrazia che è centrale nel V e nel IV secolo e ancora nel mondo moderno. La Politica di Aristotele nasce come «guida completa per capi politici e per cittadini attivi», ma ben presto il lettore si accorge che ad Aristotele non interessa una semplice analisi scientifica delle forme di governo, bensì la domanda, già posta nell’Etica Nicomachea: «Qual è il sommo bene per l’uomo?». È appunto di competenza dello studio della politica affrontare tale problema etico. La democrazia non è, neppure oggi, la forma più diffusa di governo, ed è stata ancora più rara e fragile in passato. La Fondazione Valla dedica alla nuova grande serie della «Democrazia in Grecia» cinque volumi, dei quali questo è il primo. Essa costituirà la più vasta antologia del pensiero greco sulle forme di governo dalle origini all’età ellenistica. Curata dai maggiori esperti internazionali del campo, la collezione costituirà un contributo fondamentale alla storia della civiltà politica dell’Occidente.

Aristotele

Stagira, Macedonia, 384 - Calcide, Grecia, 322 a.C. Allievo di Platone, maestro di Alessandro Magno, fondò ad Atene la scuola peripatetica. Nelle sue numerosissime opere organizzò l'intero sapere in un sistema articolato di scienze, segnando in profondità tutto il sistema filosofico occidentale.


2020: un anno fantastico

Le novità da non perdere in arrivo negli Oscar Fantastica nel 2020 Streghe alla conquista di nuovi regni, eredi al…

La famosa invasione degli orsi in Sicilia: dal libro di Buzzati al film di Mattotti

La famosa invasione degli orsi in Sicilia rivive al cinema e in un'edizione speciale Oscar in uscita prossimamenteCi sono storie che attraversano…

'L’ufficiale e la spia' di Robert Harris arriva al cinema con la regia di Roman Polanski, distribuito da 01 Distribution.

Nelle sale italiane dal 21 novembre il film tratto dal romanzo di successo dello scrittore britannico

Lina Wertmüller: avventure di una "ragazza romana che ne ha fatte di tutti i colori"

La biografia di Lina Wertmüller aggiornata in occasione dell'Oscar alla carriera "È una festa la vita: viviamola insieme!".  È quello che Federico…

50 anni senza Jack Kerouac: libri e vita di una leggenda della letteratura americana

Il 21 ottobre del 1969 a St Petersburg, Florida, moriva Jack Kerouac, leggenda della letteratura americana e figura dominante della beat generation. 47…

Le donne valorose di Serena Dandini arrivano su Sky Arte

Qualcuno, io dico, si ricorderà di noi nel futuro. Saffo "È facile per una donna essere valorosa", scrive Serena Dandini. L'unico inconveniente…

George Orwell: la letteratura è una palestra di libertà

Ci sono scrittori che hanno intrecciato a tal punto letteratura e vita, da rendere quasi impossibile distinguere oggi l'uomo dal…

'Nervernight' di Jay Kristoff: l'accoglienza dei lettori e l'arrivo dell'autore in Italia

Jay Kristoff ManiaC'è chi è più colpito dai dettagli nero e oro delle mappe, chi dal cartonato interno, chi dai coloratissimi…

Il coraggio di dire 'Adesso basta': la nuova edizione del best seller di Simone Perotti

Adesso basta esce in una nuova edizione con nuova introduzione dell'autore Dieci anni è un intervallo di tempo in cui sta dentro un…

'Jack Frusciante è uscito dal gruppo': 25 anni di un romanzo manifesto

Jack Frusciante è uscito dal gruppo, il primo romanzo di Enrico Brizzi, quest'anno festeggia un compleanno importante: i 25 anni.  Libro icona pubblicato…

'Helter Skelter': il libro-verità sul caso Manson che ha ispirato Tarantino

È la notte di sabato 9 agosto 1969. La casa al numero 10050 di Cielo Drive è immersa nel buio e nel…

'Gideon': annunciato per Oscar Fantastica uno dei romanzi più pirotecnici del momento

The Emperor needs necromancers. The Ninth Necromancer needs a swordswoman. Gideon has a sword, some dirty magazines, and no more…

Politica vol. I

Aristotele

Politica vol. I

ISBN: 9788804634966
624 pagine
Prezzo: € 30,00
Formato: 12,5 x 19,5 - Cartonato con sovraccoperta
In vendita da: 20 maggio 2014

Disponibile su: