L’importanza di essere onesto

L’importanza di essere onesto

Ultimo lavoro teatrale di Wilde, L’importanza di essere onesto debuttò al St James’s
Theatre di Londra il 14 febbraio 1895, ma nonostante lo strepitoso successo non rimase a
lungo sulle scene a causa di uno scandalo che sconvolse di lì a poco la vita dello scrittore.
La commedia riprese però in seguito il suo cammino trionfale e rimane in assoluto una
delle più rappresentate. Prima di essa Wilde aveva già al suo attivo il buonissimo esito di
tre melodrammi brillanti: Il ventaglio di Lady Windermere (1892), Una donna senza importanza (1893) e Un marito ideale (1895). Ma mentre questi lavori si inserivano nel filone “francese” della commedia, di Sardou, scribe e Dumas figlio, le cui vicende erano ambientate nei salotti della buona società e riguardavano l’onore, il matrimonio, la fedeltà, i natali, L’importanza di essere onesto segna una totale emancipazione da tali moduli. Facendo dei suoi paradossi piacevolmente sovversivi la struttura stessa del dramma, sostituendo all’azione la conversazione, mettendo sullo stesso piano le cose serie e quelle frivole, Wilde non solo sbeffeggia le convenzioni teatrali della società dell’epoca, ma la stessa società che da quelle convenzioni vuol sentirsi rassicurata nei suoi codici comportamentali.

Oscar Wilde

Dublino 1854 - Parigi 1900. Dandy raffinatissimo, discusso re dei salotti mondani e culturali, ha pubblicato commedie, liriche, romanzi, fiabe, saggi. Nel 1895 subì un processo per omosessualità che gli costò il carcere, come racconta nel De profundis.


L'Edizione Nazionale di Luigi Pirandello

Il connubio tra Oscar Mondadori e l'Edizione Nazionale Nella cornice di eventi per celebrare il 150° Anniversario della nascita di…

I libri bruciano a gradi Fahrenheit 451

"Fahrenheit 451" diventa graphic novel Pubblicato nel 1953, Fahrenheit 451 è uno dei più importanti testi di fantascienza distopica del…

Percy Bisshe Shelley: le "Opere poetiche"

Il primo volume nei Meridiani È in libreria il Meridiano delle Opere poetiche di Percy Bisshe Shelley, primo di due…

1968-2018: 50 anni fa ci lasciava Quasimodo

“Lirici greci” e premio Nobel Quasimodo era un poeta che mi piaceva molto, così lo conobbi e diventammo amici. Lui…

In Oscar Fantastica la trilogia "Broken Earth"

Gli Oscar Mondadori hanno acquisito, in accordo con Piergiorgio Nicolazzini Literary Agency (PNLA), i diritti di pubblicazione per il territorio…

Un libro e un CD per Andrea Pazienza

Trent’anni e non sentirli In occasione del trentennale dalla scomparsa, e a conferma che nonostante tale scomparsa sia ancora artista…

Hemingway e l'esplosione di Bollate

Quell'esplosione, cent'anni fa Il 7 giugno 1918 Un giovanissimo Hemingway, volontario della Croce Rossa, prestò soccorso in occasione dello scoppio…

"Lo sconosciuto": il fumetto nero di Magnus

Ultimo grande fumetto "nero" Ultimo grande fumetto "nero", Lo Sconosciuto è una delle più brillanti intuizioni di Roberto Raviola –…

I “Cento racconti” di Ray Bradbury, “umanista del futuro”

Bradbury, fiore all'occhiello del catalogo Oscar Ray Bradbury, morto a oltre novant’anni il 4 giugno 2012, è stato definito un…

Osho: una vertigine chiamata vita

Autobiografia di un mistico spiritualmente scorretto Chi sei? «Sono semplicemente me stesso; non un profeta, non un messia, non un…

Fruttero&Lucentini: un docufilm su Sky Arte

Fruttero&Lucentini - Basta il nome Venerdì 25 maggio alle 20,20 va in onda su Sky Arte HD il documentario Fruttero&Lucentini…

Goodbye, Philip Roth

Philip Roth 1933-2018 Quella sera lesse qualcosa su la mort de toi, con cui aveva già una certa familiarità, e…

L’importanza di essere onesto

Oscar Wilde

L’importanza di essere onesto

ISBN: 9788804531340
192 pagine
Prezzo: € 9,50
Formato: 11,0 x 18,5 - Brossura
In vendita da: 24 febbraio 2004

Disponibile su:

ISBN: 9788852048142
192 pagine
Prezzo: € 1,99
Formato: Ebook
In vendita da: 27 maggio 2014

Disponibile su: