LIBIA

LIBIA

Da circa un decennio la questione libica divide profondamente l’opinione pubblica italiana.

Da un lato chi è stato favorevole all’intervento armato nel 2011, dall’altro i contrari. Da un lato – soprattutto – chi pensa che il flusso dei migranti verso le nostre coste vada fermato con ogni mezzo, e che i centri di detenzione “legali” e illegali in Libia siano una soluzione, dall’altro chi ritiene che i migranti imprigionati in Libia abbiano il diritto di fuggire ed essere salvati da trafficanti e sfruttatori.

Bianco o nero; pieno o vuoto; tutto o niente. Ma come sempre la realtà è più complessa. Occorre conoscerla. Questo volume dà notizia di una Libia diversa da quella dei telegiornali e dei post sui social. È la Libia dei libici, la Libia delle code fuori dalle banche per procurarsi una moneta che non ha più valore. La Libia dei ragazzi che hanno combattuto il regime di Gheddafi e ora lo rimpiangono perché almeno, “quando c’era lui”, si sentivano sicuri; e non mancavano soldi, corrente elettrica, benzina.

La Libia delle madri ferme alla finestra in attesa di figli che non torneranno. La Libia degli anziani che hanno attraversato decenni di dittatura e si guardano sempre le spalle. La Libia della gente comune che subisce ogni giorno ricatti dei militari, abusi, rapimenti, e vive perennemente nel terrore.

Gianluca Costantini

Gianluca Costantini, attivista per i diritti umani, ha messo il suo talento grafico al servizio di importanti cause umanitarie, collaborando tra gli altri con ActionAid, Amnesty, Cesvi, ARCI ed Emergency. Censurato dal governo turco, ha pubblicato le sue storie su importanti testate italiane, francesi, statunitensi e turche. I suoi disegni hanno accompagnato prestigiose manifestazioni come l'HRW Film Festival di Londra, il FIFDH Human Rights Festival di Ginevra, il Festival dei Diritti Umani di Milano e il Festival Internazionale a Ferrara. Ha vinto numerosi premi per la sua opera artistica e umanitaria, tra cui il premio Arte e diritti umani di Amnesty International. Nel 2017 è stato candidato agli European Citizenship Awards.

Francesca Mannocchi

Francesca Mannocchi, giornalista d'inchiesta, ha lavorato in Libia, Iraq, Tunisia, Libano, Siria, Egitto, dedicandosi soprattutto alle questioni dei migranti e alle zone di guerra. Ha scritto per importanti testate internazionali («L'Espresso», «Al Jazeera», «Middle East Eye», «Stern») e diretto documentari per Rai3, la7, Sky News. Isis, Tomorrow, diretto con Alessio Romenzi, è stato presentato alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia nel 2018. Ha pubblicato Se chiudo gli occhi… La guerra in Siria nella voce dei bambini (2018), Porti ciascuno la sua colpa (2019) e Io Khaled vendo uomini e sono innocente (2019). Tra i molti riconoscimenti che ha ricevuto, il Premio Franco Giustolisi per i suoi reportage sul traffico di migranti e le carceri libiche e il prestigioso Premiolino.


Leggi l'approfondimento e le interviste

LIBIA: una graphic novel per capire davvero la questione libica

“Ho proposto a Francesca di trasformare in strisce i suoi reportage, cercando di non essere didascalici ma di restituire attraverso le singole vicende un pezzetto di quello scenario complesso […] Io in Libia non sono stato – prosegue Costantini – troppo difficile entrare, ma in rete si trovano video realizzati dagli stessi migranti. Immagini riprese sui gommoni, talvolta di persone che affogano. Atroci. Era il periodo in cui non facevano sbarcare. E mi pareva ancora più assurdo. Anche per questo è il mio lavoro più realista. Ogni volto disegnato è realmente esistito, creato quasi con affetto, nella speranza di ricordarci chi sono, ma anche perché sono lì.”

Gianluca Costantini intervistato da Emanuela Giampaoli su la Repubblica

C’è una scena straziante in apertura al libro, dei parenti dei detenuti di Abu Salim che continuano ad andare in visita e a portare regali ai detenuti, mentre questi sono già morti da tempo. Mi è sembrato un silenzio violento.
È un classico delle dittature: si instaura un silenzio che lascia in sospeso la vita degli altri. Avviene anche in Eritrea, dove moltissimi giornalisti, scrittori e poeti sono stati arrestati nel 2001 e tutt’oggi i parenti non conoscono le loro sorti. È una violenza psicologica a rilascio lento, uno dei motivi che ci ha fatto scegliere di aprire il libro con questa storia di molti anni fa, dell’epoca di Gheddafi.

Gianluca Costantini intervistato da Virginia Tonfoni su Il Manifesto

Libri della stessa collana

2020: un anno fantastico

Le novità da non perdere in arrivo negli Oscar Fantastica nel 2020 Streghe alla conquista di nuovi regni, eredi al…

La famosa invasione degli orsi in Sicilia: dal libro di Buzzati al film di Mattotti

La famosa invasione degli orsi in Sicilia rivive al cinema e in un'edizione speciale Oscar in uscita prossimamenteCi sono storie che attraversano…

'L’ufficiale e la spia' di Robert Harris arriva al cinema con la regia di Roman Polanski, distribuito da 01 Distribution.

Nelle sale italiane dal 21 novembre il film tratto dal romanzo di successo dello scrittore britannico

Lina Wertmüller: avventure di una "ragazza romana che ne ha fatte di tutti i colori"

La biografia di Lina Wertmüller aggiornata in occasione dell'Oscar alla carriera "È una festa la vita: viviamola insieme!".  È quello che Federico…

50 anni senza Jack Kerouac: libri e vita di una leggenda della letteratura americana

Il 21 ottobre del 1969 a St Petersburg, Florida, moriva Jack Kerouac, leggenda della letteratura americana e figura dominante della beat generation. 47…

Le donne valorose di Serena Dandini arrivano su Sky Arte

Qualcuno, io dico, si ricorderà di noi nel futuro. Saffo "È facile per una donna essere valorosa", scrive Serena Dandini. L'unico inconveniente…

George Orwell: la letteratura è una palestra di libertà

Ci sono scrittori che hanno intrecciato a tal punto letteratura e vita, da rendere quasi impossibile distinguere oggi l'uomo dal…

'Nervernight' di Jay Kristoff: l'accoglienza dei lettori e l'arrivo dell'autore in Italia

Jay Kristoff ManiaC'è chi è più colpito dai dettagli nero e oro delle mappe, chi dal cartonato interno, chi dai coloratissimi…

Il coraggio di dire 'Adesso basta': la nuova edizione del best seller di Simone Perotti

Adesso basta esce in una nuova edizione con nuova introduzione dell'autore Dieci anni è un intervallo di tempo in cui sta dentro un…

'Jack Frusciante è uscito dal gruppo': 25 anni di un romanzo manifesto

Jack Frusciante è uscito dal gruppo, il primo romanzo di Enrico Brizzi, quest'anno festeggia un compleanno importante: i 25 anni.  Libro icona pubblicato…

'Helter Skelter': il libro-verità sul caso Manson che ha ispirato Tarantino

È la notte di sabato 9 agosto 1969. La casa al numero 10050 di Cielo Drive è immersa nel buio e nel…

'Gideon': annunciato per Oscar Fantastica uno dei romanzi più pirotecnici del momento

The Emperor needs necromancers. The Ninth Necromancer needs a swordswoman. Gideon has a sword, some dirty magazines, and no more…

LIBIA

Gianluca Costantini, Francesca Mannocchi

LIBIA

Collana: Oscar Ink
ISBN: 9788804705536
144 pagine
Prezzo: € 18,00
Formato: Cartaceo
In vendita da: 29 ottobre 2019

Disponibile su:

Collana: Oscar Ink
ISBN: 9788852097959
144 pagine
Prezzo: € 9,99
Formato: Ebook
In vendita da: 29 ottobre 2019

Disponibile su: