Letteratura palestra di libertà

Letteratura palestra di libertà

Che cosa spinge gli uomini a scrivere?
Leggere è davvero un hobby costoso,
destinato alle élite e non alle masse?
E ancora: qual è il legame tra
linguaggio e azione politica, quale
il confine tra arte e propaganda?
Letteratura palestra di libertà raccoglie
numerosi scritti degli anni Trenta
e Quaranta – alcuni tradotti
per la prima volta in italiano – nei quali
Orwell affronta, da un originalissimo
punto di vista, il senso della letteratura
e del rapporto con i libri: dalla propria
“vocazione” per la scrittura ai ricordi
di un’esperienza di lavoro in libreria,
all’analisi dell’opera di grandi scrittori
quali Dickens, Kipling, Eliot, Greene.
In queste pagine Orwell unisce
l’esegesi dei testi alla rievocazione
di episodi personali, a riflessioni più
generali sulla propria opera e quella
di altri artisti, regalandoci tra l’altro un
non convenzionale ritratto di sé e dei
propri gusti. Con uno stile inimitabile,
tra il saggio e il giornalismo, che sa
essere insieme limpido e brillante,
piano e profondo, mostra al lettore
l’inestricabile connessione che lega
la letteratura alla vita e alla libertà
dell’individuo.

George Orwell

Pseudonimo di Eric Arthur Blair, Motihari, Bengala, 1903 - Londra 1950. Prese parte alla Guerra civile spagnola e durante il secondo conflitto mondiale fu corrispondente di guerra. Le sue opere più celebri sono Omaggio alla Catalogna (1938), La fattoria degli animali (1945) e 1984 (1949).


Percy Bisshe Shelley: le "Opere poetiche"

Il primo volume nei Meridiani È in libreria il Meridiano delle Opere poetiche di Percy Bisshe Shelley, primo di due…

1968-2018: 50 anni fa ci lasciava Quasimodo

“Lirici greci” e premio Nobel Quasimodo era un poeta che mi piaceva molto, così lo conobbi e diventammo amici. Lui…

In Oscar Fantastica la trilogia "Broken Earth"

Gli Oscar Mondadori hanno acquisito, in accordo con Piergiorgio Nicolazzini Literary Agency (PNLA), i diritti di pubblicazione per il territorio…

Un libro e un CD per Andrea Pazienza

Trent’anni e non sentirli In occasione del trentennale dalla scomparsa, e a conferma che nonostante tale scomparsa sia ancora artista…

Hemingway e l'esplosione di Bollate

Quell'esplosione, cent'anni fa Il 7 giugno 1918 Un giovanissimo Hemingway, volontario della Croce Rossa, prestò soccorso in occasione dello scoppio…

"Lo sconosciuto": il fumetto nero di Magnus

Ultimo grande fumetto "nero" Ultimo grande fumetto "nero", Lo Sconosciuto è una delle più brillanti intuizioni di Roberto Raviola –…

I “Cento racconti” di Ray Bradbury, “umanista del futuro”

Bradbury, fiore all'occhiello del catalogo Oscar Ray Bradbury, morto a oltre novant’anni il 4 giugno 2012, è stato definito un…

Osho: una vertigine chiamata vita

Autobiografia di un mistico spiritualmente scorretto Chi sei? «Sono semplicemente me stesso; non un profeta, non un messia, non un…

Fruttero&Lucentini: un docufilm su Sky Arte

Fruttero&Lucentini - Basta il nome Venerdì 25 maggio alle 20,20 va in onda su Sky Arte HD il documentario Fruttero&Lucentini…

Goodbye, Philip Roth

Philip Roth 1933-2018 Quella sera lesse qualcosa su la mort de toi, con cui aveva già una certa familiarità, e…

Follett: i 40 anni de "La cruna dell'ago"

Il primo bestseller di Ken Follett compie 40 anni «Avevo ventisette anni quando scrissi "La cruna dell’Ago". Se lo rileggo…

Tom Wolfe, lo scrittore delle vanità

Tom Wolfe (1931-2018) L'inventore della locuzione "radical chic" - che tanta fortuna ha avuto anche in Italia -, Tom Wolfe,…

Letteratura palestra di libertà

George Orwell

Letteratura palestra di libertà

ISBN: 9788804631651
280 pagine
Prezzo: € 11,00
Formato: 12,7 x 19,7 - Brossura
In vendita da: 8 ottobre 2013

Disponibile su:

ISBN: 9788852043567
280 pagine
Prezzo: € 7,99
Formato: Ebook
In vendita da: 29 ottobre 2013

Disponibile su: