Le meraviglie di Milano

Le meraviglie di Milano

“Mi sono accorto che non soltanto gli stranieri, ma anche i miei stessi concittadini dormono, per dir così, nel deserto dell’ignoranza, e non conoscono le meraviglie di Milano.” Così Bonvesin nell’introduzione al De magnalibus Mediolani, la più originale fra le sue opere, composta nel 1288. Non una cronaca, ma un’esaltazione della città: secondo modelli tradizionali, eppure innovativa perché basata sull’osservazione della realtà quotidiana. Per cercare ciò che gli serve, l’autore rilegge le cronache medievali, fruga nei libri ufficiali dell’arcivescovato, studia i trattati di diritto canonico, apre i registri del comune; ma soprattutto gira, osserva, misura, domanda. E quando trova le notizie che cerca, le organizza dividendole fra quanto vale a celebrare la città nei suoi pregi di natura materiale, per la sua posizione, le sue costruzioni, i suoi abitanti, la sua ricchezza, e quanto in quelli di natura morale, per la sua forza, la sua fedeltà, la sua libertà, la sua nobiltà.
Farsi portare in giro da Bonvesin per la Milano medievale – una Milano dove le ultime istituzioni comunali stanno lasciando il posto alla potente signoria dei Visconti – è un’esperienza avvincente. Lo scrittore ci conduce sulla torre comunale ad ammirare le mura, il fossato, le porte, le strade, le piazze, il broletto, le chiese, i campanili, i giardini; ci presenta i Milanesi, tutti simpatici, cordiali, onesti, devoti, di bell’aspetto e dolce linguaggio, intenti alle loro occupazioni intellettuali o artigiane; ci fa visitare botteghe e mercati ricolmi di prodotti di ogni genere, frutti di una campagna opulenta e del lavoro dell’uomo. Ci accompagna ad assaggiare l’acqua di Milano, quant’altre mai buona e abbondante, e i suoi vini di ogni tipo e sapore; ci porta nei forni e nelle armerie della città, e con lui girovaghiamo fra i prati, i fiumi e i laghi del contado, nella miriade di ville e di borghi che popolano la pianura. Lo ascoltiamo raccontare le imprese e le vittorie passate della città, e lo perdoniamo quando si esalta a magnificare i piccoli eroi locali o dà credito a improbabili dicerie campanilistiche, come quella delle sorgenti così fredde da spaccare i bicchieri o delle pozze che per fecondità di natura generano pesci. Una passeggiata straordinaria e ricca di sorprese, che può essere gustata senza difficoltà anche dal lettore d’oggi.

Osho: Meditazione e Liberi di Essere

6 e 7 ottobre a Milano Liberi di Essere, è un grande evento di meditazione cittadino nato nel 2007 a…

I giochi dell'eternità di Antonio Moresco

Sotto la punta dell'iceberg Antonio Moresco è oggi in Italia il più importante autore letterario, e un riconosciuto maestro. La…

Arriva Eva Kant, la compagna di Diabolik

Compagna, complice e amante Mondadori Oscar Ink porta in libreria e fumetteria il volume Eva Kant entra in scena –…

Terzo Premio Hugo per N.K. Jemisin

Premio Hugo - Miglior romanzo: "The Stone Sky" The Stone Sky di Nora K. Jemisin ha vinto il premio come…

Osho - Yoga: la via dell'integrazione

I Sutra sullo Yoga di Patanjali resi accessibili alla mente contemporanea A cura di Anand VidehaLo Yoga è un sentiero…

Campagna Oscar Mondadori Estate: -25% per un mese

Per un mese, dal 3 agosto al 2 settembre TUTTO il catalogo Oscar Mondadori scontato del 25% Gli Oscar sono i libri che riescono ad…

Monstress trionfa agli Eisner Awards

Pioggia di premi per la serie fantasy Monstress è stato il fumetto più premiato durante la recente assegnazione degli Eisner…

L'Edizione Nazionale di Luigi Pirandello

Il connubio tra Oscar Mondadori e l'Edizione Nazionale Nella cornice di eventi per celebrare il 150° Anniversario della nascita di…

I libri bruciano a gradi Fahrenheit 451

"Fahrenheit 451" diventa graphic novel Pubblicato nel 1953, Fahrenheit 451 è uno dei più importanti testi di fantascienza distopica del…

Percy Bisshe Shelley: le "Opere poetiche"

Il primo volume nei Meridiani È in libreria il Meridiano delle Opere poetiche di Percy Bisshe Shelley, primo di due…

1968-2018: 50 anni fa ci lasciava Quasimodo

“Lirici greci” e premio Nobel Quasimodo era un poeta che mi piaceva molto, così lo conobbi e diventammo amici. Lui…

Le meraviglie di Milano

Bonvesin de la Riva

Le meraviglie di Milano

ISBN: 9788804583455
368 pagine
Prezzo: € 30,00
Formato: 12,5 x 19,5 - Cartonato con sovraccoperta
In vendita da: 17 marzo 2009

Disponibile su: