Le meraviglie di Milano

Le meraviglie di Milano

“Mi sono accorto che non soltanto gli stranieri, ma anche i miei stessi concittadini dormono, per dir così, nel deserto dell’ignoranza, e non conoscono le meraviglie di Milano.” Così Bonvesin nell’introduzione al De magnalibus Mediolani, la più originale fra le sue opere, composta nel 1288. Non una cronaca, ma un’esaltazione della città: secondo modelli tradizionali, eppure innovativa perché basata sull’osservazione della realtà quotidiana. Per cercare ciò che gli serve, l’autore rilegge le cronache medievali, fruga nei libri ufficiali dell’arcivescovato, studia i trattati di diritto canonico, apre i registri del comune; ma soprattutto gira, osserva, misura, domanda. E quando trova le notizie che cerca, le organizza dividendole fra quanto vale a celebrare la città nei suoi pregi di natura materiale, per la sua posizione, le sue costruzioni, i suoi abitanti, la sua ricchezza, e quanto in quelli di natura morale, per la sua forza, la sua fedeltà, la sua libertà, la sua nobiltà.
Farsi portare in giro da Bonvesin per la Milano medievale – una Milano dove le ultime istituzioni comunali stanno lasciando il posto alla potente signoria dei Visconti – è un’esperienza avvincente. Lo scrittore ci conduce sulla torre comunale ad ammirare le mura, il fossato, le porte, le strade, le piazze, il broletto, le chiese, i campanili, i giardini; ci presenta i Milanesi, tutti simpatici, cordiali, onesti, devoti, di bell’aspetto e dolce linguaggio, intenti alle loro occupazioni intellettuali o artigiane; ci fa visitare botteghe e mercati ricolmi di prodotti di ogni genere, frutti di una campagna opulenta e del lavoro dell’uomo. Ci accompagna ad assaggiare l’acqua di Milano, quant’altre mai buona e abbondante, e i suoi vini di ogni tipo e sapore; ci porta nei forni e nelle armerie della città, e con lui girovaghiamo fra i prati, i fiumi e i laghi del contado, nella miriade di ville e di borghi che popolano la pianura. Lo ascoltiamo raccontare le imprese e le vittorie passate della città, e lo perdoniamo quando si esalta a magnificare i piccoli eroi locali o dà credito a improbabili dicerie campanilistiche, come quella delle sorgenti così fredde da spaccare i bicchieri o delle pozze che per fecondità di natura generano pesci. Una passeggiata straordinaria e ricca di sorprese, che può essere gustata senza difficoltà anche dal lettore d’oggi.

L'Edizione Nazionale di Luigi Pirandello

Il connubio tra Oscar Mondadori e l'Edizione Nazionale Nella cornice di eventi per celebrare il 150° Anniversario della nascita di…

I libri bruciano a gradi Fahrenheit 451

"Fahrenheit 451" diventa graphic novel Pubblicato nel 1953, Fahrenheit 451 è uno dei più importanti testi di fantascienza distopica del…

Percy Bisshe Shelley: le "Opere poetiche"

Il primo volume nei Meridiani È in libreria il Meridiano delle Opere poetiche di Percy Bisshe Shelley, primo di due…

1968-2018: 50 anni fa ci lasciava Quasimodo

“Lirici greci” e premio Nobel Quasimodo era un poeta che mi piaceva molto, così lo conobbi e diventammo amici. Lui…

In Oscar Fantastica la trilogia "Broken Earth"

Gli Oscar Mondadori hanno acquisito, in accordo con Piergiorgio Nicolazzini Literary Agency (PNLA), i diritti di pubblicazione per il territorio…

Un libro e un CD per Andrea Pazienza

Trent’anni e non sentirli In occasione del trentennale dalla scomparsa, e a conferma che nonostante tale scomparsa sia ancora artista…

Hemingway e l'esplosione di Bollate

Quell'esplosione, cent'anni fa Il 7 giugno 1918 Un giovanissimo Hemingway, volontario della Croce Rossa, prestò soccorso in occasione dello scoppio…

"Lo sconosciuto": il fumetto nero di Magnus

Ultimo grande fumetto "nero" Ultimo grande fumetto "nero", Lo Sconosciuto è una delle più brillanti intuizioni di Roberto Raviola –…

I “Cento racconti” di Ray Bradbury, “umanista del futuro”

Bradbury, fiore all'occhiello del catalogo Oscar Ray Bradbury, morto a oltre novant’anni il 4 giugno 2012, è stato definito un…

Osho: una vertigine chiamata vita

Autobiografia di un mistico spiritualmente scorretto Chi sei? «Sono semplicemente me stesso; non un profeta, non un messia, non un…

Fruttero&Lucentini: un docufilm su Sky Arte

Fruttero&Lucentini - Basta il nome Venerdì 25 maggio alle 20,20 va in onda su Sky Arte HD il documentario Fruttero&Lucentini…

Goodbye, Philip Roth

Philip Roth 1933-2018 Quella sera lesse qualcosa su la mort de toi, con cui aveva già una certa familiarità, e…

Le meraviglie di Milano

Bonvesin de la Riva

Le meraviglie di Milano

ISBN: 9788804583455
368 pagine
Prezzo: € 30,00
Formato: 12,5 x 19,5 - Cartonato con sovraccoperta
In vendita da: 17 marzo 2009

Disponibile su: