La Divina Commedia – Paradiso

La Divina Commedia – Paradiso

La terza «sublimis cantica» – come il suo autore, con profonda consapevolezza e bellezza, la definì – contiene in sé qualcosa di unico, che la rende diversa da ogni altra composizione della letteratura. Essa appare nuova anche rispetto alle prime due parti del poema, già così rivoluzionarie nell’invenzione e nel linguaggio. Perché la poesia del Paradiso non racconta vicende di uomini, non descrive paesaggi. Essa si sostanzia di cose che non si vedono e che, soltanto, per fede, si sperano. E tuttavia anche e soprattutto qui il genio di Dante riesce a esprimersi con versi di grande potenza, che si imprimono per sempre nella mente del lettore con immagini di straordinaria forza suggestiva.

Dante Alighieri

Dante Alighieri, nato a Firenze nel 1265 in una famiglia della piccola nobiltà, iniziò a comporre versi fin dalla giovinezza. La vocazione letteraria maturò dal contatto coi poeti stilnovisti, senza che egli trascurasse gli studi teologici e filosofici. Dal 1295 prese parte alla vita politica di Firenze, divisa nelle due fazioni dei guelfi e dei ghibellini. Nel 1302 venne colpito da condanna a morte. Costretto a lasciare Firenze, cominciò una dura vita di esule, senza più riuscire a tornare nella sua città. Morì a Ravenna nel 1321.


Libri della stessa collana

La Divina Commedia diventa un musical

La Divina Commedia Opera Musical La Divina Commedia, la più importante opera della letteratura italiana di tutti i tempi, è un…

La Divina Commedia – Paradiso

Dante Alighieri

La Divina Commedia – Paradiso

Collana: Classici
ISBN: 9788804671633
1176 pagine
Prezzo: € 14,00
Formato: 12,7 x 19,7 - Brossura
In vendita da: 18 ottobre 2016

Disponibile su:

Collana: Classici
ISBN: 9788852054570
1184 pagine
Prezzo: € 4,99
Formato: Ebook
In vendita da: 23 settembre 2014

Disponibile su: