La buona terra

La buona terra

Per il contadino cinese Wang Lung, per la sua umile e rassegnata moglie O-Lan e per i loro parenti, la terra rappresenta tutto: il benessere, l’unione della famiglia, le tradizioni più sacre, le virtù delle generazioni passate e le speranze di quelle future. La buona terra descrive con sobrietà, potenza e un profondo e sottile senso di umanità un mondo di umili e oppressi; la scrittura di Pearl S. Buck, realistica e schiva eppure profondamente emozionante, affascina ancora oggi i lettori con il racconto della Cina dei primi decenni del Novecento, un Paese a noi poco noto, con la sua millenaria cultura, la sua antica miseria, la sua dignità, la sua poesia delle cose semplici.

Pearl S. Buck

Hillsboro, Virginia, 1892 - Danby, Vermont, 1973. Nobel nel 1938, cresciuta in Cina in una famiglia di missionari presbiteriani, fu profonda conoscitrice della tradizione culturale asiatica; eccentrica e radicale, dal 1934 visse negli Stati Uniti e fu attiva nelle cause sociali. Il suo libro più famoso è La buona terra (1931, premio Pulitzer).


Altri libri dello stesso autore

Libri della stessa collana

Pearl S. Buck: il Nobel 80 anni fa

La parabola di Pearl S. Buck Diretta a Stoccolma, dove la settimana successiva avrebbe ricevuto il premio Nobel per la…

La buona terra

Pearl S. Buck

La buona terra

Collana: Moderni
ISBN: 9788804679424
350 pagine
Prezzo: € 14,00
Formato: 12,7 x 19,7 - Brossura
In vendita da: 18 aprile 2017

Disponibile su:

Collana: Moderni
ISBN: 9788852060007
350 pagine
Prezzo: € 7,99
Formato: Ebook
In vendita da: 3 marzo 2015

Disponibile su: