Finnegans Wake – Libro secondo, 3 e 4

Finnegans Wake – Libro secondo, 3 e 4

“Libro della notte”, prosecuzione del viaggio nell’animo umano iniziato con quel “libro del giorno” che è l’Ulisse, Finnegans Wake è una «suprema sintesi verbale del Creato» costruita attingendo a quaranta lingue. La sua traduzione è dunque una ininterrotta sfida, come testimonia Umberto Eco: «Il “senso” di quest’opera ha la ricchezza del cosmo, e l’autore vuole ambiziosamente che esso implichi la totalità dello spazio e del tempo – degli spazi e dei tempi possibili». Questa seconda parte del Libro II è la più corale e la più ricca di narrazioni (compresa una rivisitazione della vicenda di Tristano e Isotta): ambientata almeno inizialmente nel pub di HCE, raccoglie gli aneddoti, il chiacchiericcio, i racconti degli avventori, ma anche l’atmosfera e i profumi di un luogo tipicamente irlandese.

James Joyce

Dublino 1882 - Zurigo 1941. Tra i più grandi autori del Novecento, scrisse Gente di Dublino (1914), Dedalus (1916), Ulisse (1922) e Finnegans Wake (1939).


Libri della stessa collana

Bloomsday 2018: una festa per Joyce

Il 16 giugno è il Bloomsday In tutto il mondo il 16 giugno si festeggia il Bloomsday, la festa in onore…

Finnegans Wake – Libro secondo, 3 e 4

James Joyce

Finnegans Wake – Libro secondo, 3 e 4

Collana: Moderni
ISBN: 9788804677628
532 pagine
Prezzo: € 15,00
Formato: Cartaceo
In vendita da: 16 maggio 2017

Disponibile su: