Dopo l’infinito cosa c’è, papà?

Dopo l’infinito cosa c’è, papà?

«Chi sei, papà?» Un bel giorno capita che un figlio di sei
anni faccia questa domanda disarmante, a suo modo imbarazzante.
Una domanda che, oggi soprattutto, coglie nel segno,
mettendo a nudo una condizione. Un papà come Stefano
Zecchi non si sottrae alla sfida e ne fa il punto di partenza
di una riflessione sincera sul suo ruolo di padre e, in generale,
sulla crisi della figura paterna nella nostra società,
senza scrivere un saggio di sociologia o psicopedagogia, ma
semplicemente raccontando la sua esperienza personale, il
rapporto quotidiano con il figlio. Archiviata la tradizionale
figura autoritaria, il padre si trova disorientato e delega
sempre più il suo ruolo educativo alla madre, rinunciando
a un’educazione umana e sentimentale del figlio che tenga
conto del punto di vista maschile. Un punto di vista imprescindibile,
perché il padre è colui che apre il figlio al mondo,
gli trasmette conoscenza ed esperienza, senza nascondergli
i propri limiti e le proprie fragilità. Lealtà, coraggio,
tolleranza, fedeltà: il padre è la storia. Senza storia non si
hanno radici, non si può costruire quell’alleanza tra padre,
madre e figlio che si chiama famiglia.

Stefano Zecchi

Venezia 1945. Docente di estetica presso l'università di Milano, è romanziere, saggista, editorialista. Tra i suoi titoli, Sensualità, Amata per caso, La bellezza, Rose bianche a Fiume e Paradiso Occidente.


Libri della stessa collana

L'Edizione Nazionale di Luigi Pirandello

Il connubio tra Oscar Mondadori e l'Edizione Nazionale Nella cornice di eventi per celebrare il 150° Anniversario della nascita di…

I libri bruciano a gradi Fahrenheit 451

"Fahrenheit 451" diventa graphic novel Pubblicato nel 1953, Fahrenheit 451 è uno dei più importanti testi di fantascienza distopica del…

Percy Bisshe Shelley: le "Opere poetiche"

Il primo volume nei Meridiani È in libreria il Meridiano delle Opere poetiche di Percy Bisshe Shelley, primo di due…

1968-2018: 50 anni fa ci lasciava Quasimodo

“Lirici greci” e premio Nobel Quasimodo era un poeta che mi piaceva molto, così lo conobbi e diventammo amici. Lui…

In Oscar Fantastica la trilogia "Broken Earth"

Gli Oscar Mondadori hanno acquisito, in accordo con Piergiorgio Nicolazzini Literary Agency (PNLA), i diritti di pubblicazione per il territorio…

Un libro e un CD per Andrea Pazienza

Trent’anni e non sentirli In occasione del trentennale dalla scomparsa, e a conferma che nonostante tale scomparsa sia ancora artista…

Hemingway e l'esplosione di Bollate

Quell'esplosione, cent'anni fa Il 7 giugno 1918 Un giovanissimo Hemingway, volontario della Croce Rossa, prestò soccorso in occasione dello scoppio…

"Lo sconosciuto": il fumetto nero di Magnus

Ultimo grande fumetto "nero" Ultimo grande fumetto "nero", Lo Sconosciuto è una delle più brillanti intuizioni di Roberto Raviola –…

I “Cento racconti” di Ray Bradbury, “umanista del futuro”

Bradbury, fiore all'occhiello del catalogo Oscar Ray Bradbury, morto a oltre novant’anni il 4 giugno 2012, è stato definito un…

Osho: una vertigine chiamata vita

Autobiografia di un mistico spiritualmente scorretto Chi sei? «Sono semplicemente me stesso; non un profeta, non un messia, non un…

Fruttero&Lucentini: un docufilm su Sky Arte

Fruttero&Lucentini - Basta il nome Venerdì 25 maggio alle 20,20 va in onda su Sky Arte HD il documentario Fruttero&Lucentini…

Goodbye, Philip Roth

Philip Roth 1933-2018 Quella sera lesse qualcosa su la mort de toi, con cui aveva già una certa familiarità, e…

Dopo l’infinito cosa c’è, papà?

Stefano Zecchi

Dopo l’infinito cosa c’è, papà?

Collana: Bestsellers
ISBN: 9788804627944
112 pagine
Prezzo: € 9,50
Formato: 12,7 x 19,7 - Brossura
In vendita da: 2 aprile 2013

Disponibile su:

Collana: Bestsellers
ISBN: 9788852024535
120 pagine
Prezzo: € 7,99
Formato: Ebook
In vendita da: 13 marzo 2012

Disponibile su: