Poesie, prose e diari

Presentazioni e anteprime

Una serata per Sandro Penna

cosa

Una serata per Sandro Penna

quando

lunedì 30 - lunedì 30
ottobre 2017

Salva nel calendario 2017-10-30 10:00 2017-10-30 10:00 Europe/Rome Una serata per Sandro Penna Roma - Teatro Argentina

dove

Roma - Teatro Argentina

Il teatro Argentina dedica una sera a Sandro Penna, poeta fra i maggiori del Novecento.

L’occasione è data dalla pubblicazione nei Meridiani Mondadori del volume penniano di Poesie, Prose e Diari
curato da Roberto Dedier e con una cronologia di Elio Pecora.

La serata è una festa di poesia e di musica.
Si inizia con un breve filmato in cui Penna, nella sua casa romana di via della Mola de’ Fiorentini, parla di sé e legge i suoi versi.
A seguire una breve introduzione di Elio Pecora, che conduce l’intero evento.

Anna Rita Chierici, Massimo Verdastro e Francesco Siciliano leggono una scelta delle poesie penniane;
tra loro anche tre allievi della Scuola del Teatro e Prefezionamento Professionale del Teatro di Roma:
Angela Ciaburri, Giordana Faggiano e Simone Borrelli.

La serata si chiuderà con un breve filmato in cui un coro di voci bianche canterà due poesie di Penna.

Intervento musicale a cura de Symphonie Ensemble (Christian Di Fiore, Pasquale Franciosa, Francesco Loffredi, Angelo Botticella)
e il duo Salvatore Zampataro/ Piefrancesco Ambrogio.

(tratto da www.teatrodiroma.net)

Sandro Penna

Sandro Penna

Candido eppure perfido, intelligente e primitivo, innamorato di sé e del mondo, Sandro Penna (1906-1977) nasce a Perugia ma vive in gran parte a Roma. Di formazione ragioniere ma poco incline al lavoro, Penna rappresenta l'ideale del poeta "totale", afflitto da nevrosi e assai lamentevole ma forte del prezioso sostegno di illustrissimi amici intellettuali e artisti, da Saba a Montale a Natalìa Ginzburg.

Altri libri dello stesso autore

Eventi

Escobar

Giuseppe Palumbo, Guido Piccoli

Presenta:
Giuseppe Palumbo e Guido Piccoli a Riccione

Dove:
Riccione

15.12.2017 - 21.30

Sandro Penna

«Penna era così, intelligente e primitivo, perfido e candido, superegotista, innamorato di sé e del mondo (in quanto il mondo era vivo in lui), una specie di polinesiano capitato per caso e da perfetto estraneo in mezzo alla società cristiano-borghese dell’Occidente»Alfredo Giuliani ritraeva così l’animo complesso di Sandro Penna. Complesso…

Scopri di più