Gabriel García Márquez, James Joyce, Evgenij Zamjatin
Cent’anni di solitudine

Presentazioni e anteprime

Tradurre e ritradurre i classici

cosa

Tradurre e ritradurre i classici

quando

mercoledì 7 novembre 2018

Salva nel calendario 2018-11-07 04:30 2018-11-07 04:30 Europe/Rome Tradurre e ritradurre i classici IIC di Bruxelles, Rue de Livourne, 38

dove

IIC di Bruxelles, Rue de Livourne, 38

Si intitola Tradurre e ritradurre i classici la giornata di studi organizzata da Fondazione Mondadori e dall’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles, dedicata al fenomeno di ritraduzione dei classici stranieri moderni e contemporanei in Italia.

Come si affronta la traduzione di un “classico”? Cosa significa “svecchiare” una traduzione datata? Come si conciliano le esigenze linguistiche e le strategie editoriali?

L’incontro si terrà il 7 novembre presso l’IIC di Bruxelles (Rue de Livourne, 38), a partire dalle 9,30.  

La locandina dell’evento:

tradurre

Segnaliamo in particolare:

0re 10,10 | Ilide Carmignani – La traduzione dei classici: Cent’anni di solitudine di García Márquez cinquant’anni dopo.

ore 11,40 | Fabio Pedone & Enrico Terrinoni (Università per Stranieri di Perugia) – A volte ritornano: il testo come revenant (Il caso italiano del Finnegans Wake di Joyce)

ore 15,20 | Alessandro Niero (Università di Bologna) – Verso la classicizzazione: Il caso di Noi di Evgenij Zamjatin

Gabriel García Márquez

Gabriel García Márquez

Aracataca, Colombia, 1927 - Città del Messico 2014. Premio Nobel nel 1982, ha avuto con Cent'anni di solitudine (1967) la consacrazione del grande pubblico internazionale. Fra le sue opere: L'autunno del patriarca (1975), Cronaca di una morte annunciata (1981), L'amore ai tempi del colera (1985), Il generale nel suo labirinto (1989), Dell'amore e di altri demoni (1994), Memoria delle mie puttane tristi (2004).

James Joyce

James Joyce

Dublino 1882 - Zurigo 1941. Tra i più grandi autori del Novecento, scrisse Gente di Dublino (1914), Dedalus (1916), Ulisse (1922) e Finnegans Wake (1939).

Evgenij Zamjatin

Evgenij Zamjatin

Lebedjan, Russia, 1884 - Parigi 1937. Ingegnere navale, scrisse racconti e romanzi satirici. Inizialmente vicino alle istanze della Rivoluzione d'ottobre, per il suo carattere di eretico nella vita e nella letteratura si inimicò le autorità. Espatriò nel 1931 e si stabilì in Francia.

Altri libri dello stesso autore

50 anni di "Cent’anni di solitudine"

Il libro più famoso della letteratura in lingua spagnola Mezzo secolo fa, nel giugno del 1967, fu pubblicato Cent’anni di solitudine. Tradotto in più di quaranta lingue, è diventato – insieme al Don Chisciotte – il libro più famoso della letteratura in lingua spagnola. Nel giugno del 2017 gli Oscar…

Scopri di più

George Orwell e "Noi" di Zamjatin

Mi interessano i libri di questo tipo. Prendo appunti. Prima o poi potrei scriverne uno anch’io Scrive così George Orwell…