Confesso che ho vissuto

Gabriella, garofano e cannella